L’abbraccio di Barga e Sommocolonia al Sergente Houston (2012)


20-09-2012 / DALL’ITALIA / NAZARENO GIUSTI

BARGA (Lucca) , 20 settembre 2012 – Un lungo e intenso abbraccio. Così l’amministrazione comunale di Barga e l’Associazione Ricreativa del paese di Sommocolonia hanno accolto il reduce Ivan J. Houston ritornato in Italia per rivedere i luoghi in cui combatté come sergente della 92° Divisione Buffalo.

Houston, accompagnato dal Tenente Colonnello Vittorio Lino Biondi ideatore e organizzatore dell’evento, è arrivato venerdì scorso alle 10,00 a Barga dove dopo gli onori resigli dai figuranti della Linea Gotica della Lucchesia è stato accompagnato nella Sala Consiliare di Palazzo Pancrazzi dove si sono tenuti i saluti del vicesindaco Alberto Giovannetti e del presidente dell’Unione dei Comuni della Valle del Serchio Nicola Boggi. A cui è seguito un intervento del professor Umberto  Sereni che ha parlato dei rapporti che legano Barga agli USA chiedendo, però, prima un minuto di silenzio per commemorare i tragici eventi a Bengasi culminati con la morte dell’ambasciatore americano.

La cerimonia si è poi spostata a Sommocolonia dove ad attendere il reduce era  presente il senatore Andrea Marcucci. È seguita la deposizione di una corona al monumento ai caduti della terribile battaglia che qui si svolse all’alba del 26 dicembre 1944. La giornata è stata anche l’occasione per presentare il progetto del Museo della Memoria che sarà realizzato in Rocca per ampliare e migliorare la capacità ricettiva, rispetto all’odierna Sala della Memoria, dei molti turisti che salgono a Sommcolonia. Un ambizioso traguardo reso possibile grazie all’impegno dell’assessore Pietro Onesti.

Teleconferenza con Sergente Houston

© Copyright 2015 – loschermo.it